il bosco di controcorrente

Il primo documentario a

impatto zero

Nonostante le accortezze e l’attenzione nei confronti dell’ambiente, per la realizzazione di Controcorrente fino ad ora sono stati emessi circa 2613 kg di CO2 eq. Il Calcolo della Carbon Footprint è stato ultimato da due studenti di Economia dell’Ambiente della Cultura e del Territorio dell’Università di Torino e ha permesso alla squadra di Controcorrente di compensare (e sovracompensare) quelle emissioni necessarie alla realizzazione di un prodotto cinematografico. Grazie anche alla Regione Piemonte e al Parco del Po Vercellese-Alessandrino, a Fontanetto Po (in provincia di Vercelli) il 23 marzo 2019, con la collaborazione di centinaia di sostenitori del progetto, è nato il bosco di Controcorrente, che conta circa 200 alberi.
Controcorrente è dunque il primo documentario a impatto zero.